Notizie Giuridiche

Movida e schiamazzi notturni: risarcisce il Comune.

Il Comune deve impedire i rumori molesti e organizzare un servizio di vigilanza per sgomberare le strade da chi disturba la quiete.

Vivere in città, magari in centro storico ha i suoi lati positivi, ma anche lo svantaggio di dover fare i conti troppo spesso con persone incivili che non rispettano le normali regole di civile convivenza.

Così può accadere di non riuscire a chiudere occhio perché il locale sotto casa è frequentato da persone su di giri che dopo aver alzato troppo il gomito si riversano in strada, gridano e stazionano sotto le nostre finestre fino alle prime luci dell’alba.

Il problema non è solo di non riuscire a dormire: gli immobili situati nelle zone più rumorose perdono anche valore perché nessuno vuole viverci, quindi il danno è doppio.

Secondo una recente sentenza del Tribunale di Brescia (gli estremi del provvedimento sono indicati nel video) il Comune ha l’obbligo di intervenire per limitare l’inquinamento acustico e se non provvede è costretto anche a risarcire il danno.

Le norme di riferimento sono gli articoli 844 e 2043 del codice civile.

I testimoni hanno dichiarato che la situazione era insostenibile. E’ anche emerso che il Comune, pur avendo un preciso obbligo al riguardo non era intervenuto in maniera risolutiva.

Provenendo il rumore dalla strada ed essendo proprietario di quest’ultima il Comune, è il Comune deve risarcire i danni.

Non solo. Visto che l’unico modo per impedire gli schiamazzi è un servizio di vigilanza, il Comune deve provvedere, inviando i Vigili per allontanare le persone che rimangono in strada dopo l’orario di chiusura dei locali.

Tags

Fabrizio Gareggia

Avvocato iscritto all'Ordine degli Avvocati di Perugia - Laurea in Giurisprudenza conseguita presso l'Università degli Studi di Perugia con una tesi in Diritto del Lavoro sul tema "Il principio di non contestazione nel processo del lavoro - Cass. SSUU 761/2002". Esercita la professione legale nel proprio studio sito in Bastia Umbra (PG)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Ricevi ogni giorno le notizie più importanti

 

Comodamente su Messenger.

Il servizio è gratuito e puoi cancellarti quando vuoi.

Solo le informazioni che contano, niente pubblicità.