Notizie Giuridiche

La Cassazione dichiara guerra al Card Sharing

Carcere per chi installa Sky o Mediaset Premium taroccati!

Ora per chi fa card sharing è arrivato un giro di vite da parte della Cassazione: quattro mesi di reclusione e duemila euro di multa.

L’art. 171 octies della Legge sul Diritto d’Autore (Legge 22/04/1941, n. 633) punisce chiunque utilizzi espedienti elettronici per decodificare il segnale delle pay tv senza pagare il canone.

Il fenomeno, recentemente molto in voga, è quello del card sharing:  in buona sostanza con un unico abbonamento, attraverso dei dispositivi elettronici, viene diffuso in chiaro il segnale criptato. Il tutto ad un costo di molto inferiore rispetto ad un abbonamento regolare.

Per la Cassazione questo comportamento costituisce reato, tanto per chi trasmette quanto per chi riceve.

Secondo la sentenza n. 46443/17 il reato si configura qualunque sia la modalità con cui si elude la protezione dei programmi criptati perché ciò che conta è l’intento fraudolento di chi vuole godere del servizio senza pagare l’abbonamento.

Tags

Fabrizio Gareggia

Avvocato iscritto all'Ordine degli Avvocati di Perugia - Laurea in Giurisprudenza conseguita presso l'Università degli Studi di Perugia con una tesi in Diritto del Lavoro sul tema "Il principio di non contestazione nel processo del lavoro - Cass. SSUU 761/2002". Esercita la professione legale nel proprio studio sito in Bastia Umbra (PG)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Ricevi ogni giorno le notizie più importanti

 

Comodamente su Messenger.

Il servizio è gratuito e puoi cancellarti quando vuoi.

Solo le informazioni che contano, niente pubblicità.