Guide Legali

bonus mamma domani 2017 inps

Bonus mamma domani: vediamo come funziona e come accedere a Inps online per presentare la domanda

bonus mamma domani 2017 inps
bonus mamma domani 2017

Bonus mamma domani 2017: consente alle mamme di ricevere un premio di 800 euro erogato dall’Inps: il bonus può essere richiesto dalla futura madre a partire dal primo giorno dell’ottavo mese di gravidanza o al momento della nascita, adozione o affido del figlio. In ogni caso non oltre un anno dalla nascita o dall’adozione o affidamento.

Con la nuova finanziaria il bonus mamma domani è confermato anche per l’anno 2018, mentre sarà cancellato il bonus bebé che consentiva di accedere ai contributi per il pagamento delle rette dell’asilo.

Quali sono i requisiti per ottenere il Bonus mamma domani 2017?

Il premio alla nascita, attivo dal 1 gennaio 2017, si può richiedere a partire dal primo giorno dell’ottavo mese di gravidanza. Ovviamente, se la nascita si verifica prima di tale momento il bonus spetta ugualmente. La somma erogata dall’Inps spetta anche ai casi di adozione o affidamento preadottivo, sia nazionali che internazionali.

Il bonus spetta alle mamme residenti in Italia, che siano cittadine italiane o comunitarie.

Per le cittadine non comunitarie il bonus mamma viene riconosciuto se:

  • alla futura mamma è stato riconosciuto lo status di rifiugiato politico;
  • pur non essendo rifiugiato politico, la futura madre è titolare di un permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo oppure di una delle carte di soggiorno per familiari di cittadini UE.

Come si presenta la richiesta premio alla nascita?

Per richiedere il Premio alla Nascita si può accedere all’apposito servizio presente su Inps online all’indirizzo www.inps.it (Bonus mamma domani) e seguire la procedura. Per chi non avesse particolare pratica con l’uso di un computer ci si può rivolgere ad un patronato oppure si può chiamare il Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile.

Come si accede ad Inps online per presentare la domanda?

Per accedere a Inps online è necessario cliccare sul link Entra in My Inps

inps online 1
Il link di accesso al servizio per richiedere il premio alla nascita 2017

Per poter presentare la domanda è necessario disporre di un pin dispositivo, vale a dire di un codice numerico assegnato dall’Inps che va inserito insieme al proprio codice fiscale. In alternativa si può accedere all’area riservata con un account Spid, cioè il sistema di identità digitale unica che consente di accedere a tutti i portali e servizi della pubblica amministrazione digitale. Un altro metodo è la Carta Nazionale dei Servizi.

E’ importante sapere che il sistema consente di inserire una domanda parziale per il premio alla nascita: questa funzionalità è molto utile nel caso in cui, mentre si sta inserendo la domanda ci si accorge di non avere a disposizione tutte le informazioni necessarie. Sarà così possibile sospendere l’inserimento della domanda e non perdere tutti i dati inseriti fino a quel momento: i dati saranno salvati sui server di Inps e sarà possibile riprendere l’inserimento anche in un momento successivo.

Il sistema recupera automaticamente i dati anagrafici del richiedente, anche se c’è la possibilità di indicare un altro indirizzo per ricevere le comunicazioni da Inps, qualora ce ne fosse la necessità.

A questo punto occorre inserire le informazioni relative a cittadinanza e status nella maschera del sistema:

maschera inserimento dati inps online
La maschera per l’inserimento dei dati sulla cittadinanza.

Completata questa fase sarà necessario indicare i dati relativi all’evento per il quale si richiede il bonus. Nel caso in cui si dichiari che la gravidanza è in corso  occorrerà inserire anche i dati del certificato medico rilasciato da un medico del Servizio Sanitario Nazionale o convenzionato con il SSN.

Se si tratta di adozione o affidamento occorre indicare gli estremi dei relativi provvedimenti.

Le altre informazioni richieste sono quelle relative alla modalità di pagamento del bonus (assegno, bonifico bancario, ecc…). Il sistema consente di allegare anche i documenti necessari con un apposito form.

 

Tags

Fabrizio Gareggia

Avvocato iscritto all'Ordine degli Avvocati di Perugia - Laurea in Giurisprudenza conseguita presso l'Università degli Studi di Perugia con una tesi in Diritto del Lavoro sul tema "Il principio di non contestazione nel processo del lavoro - Cass. SSUU 761/2002". Esercita la professione legale nel proprio studio sito in Bastia Umbra (PG)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Ricevi ogni giorno le notizie più importanti

 

Comodamente su Messenger.

Il servizio è gratuito e puoi cancellarti quando vuoi.

Solo le informazioni che contano, niente pubblicità.