Guide Legali

Il regolamento condominiale: obbligatorietà, contenuti, violazione.

Il regolamento condominale è disciplinato dall'art. 1138 c.c. e dagli artt. 68, 69 70, 71 e 72 delle disposizioni di attuazione al c.c.

il-regolamento-condominiale
Il regolamento condominiale: obbligatorietà, contenuto, sanzioni

Il regolamento condominale.

Il regolamento condominiale ha la funzione di stabilire le norme che riguardano l’uso delle cose comune, la tutela del decoro dell’edificio, la ripartizione delle spese e tutta la disciplina relativa all’amministrazione condominiale.

Si tratta di uno strumento che ha una funzione molto importante per la convivenza tra i condomini, potendo arrivare a disciplinare e imporre limiti, anche molto stringenti, alle modalità di utilizzo delle proprietà esclusive di ciascun condomino. Oltretutto il regolamento prevale sulle norme del codice civile che non siano espressamente inderogabili.

I regolamenti condominiali possono essere molto diversi tra di loro, poiché variano in base alle dimensioni del condominio, alle caratteristiche dell’immobile, alla presenza o meno di strutture particolari quali piscine, giardini, impianti sportivi.

Obbligo di adozione del regolamento condominiale.

Se vi sono più di 10 condomini l’articolo 1138 del codice civile prescrive l’obbligo di predisporre e adottare il regolamento condominiale. Al di sotto di questo numero l’adozione di un regolamento è facoltativa.

Nel caso in cui l’obbligo di adozione non fosse rispettato ciascun condomino potrebbe richiedere all’assemblea di provvedere e, in caso di ulteriore inerzia, potrebbe ricorrere all’autorità giudiziaria.

Diverse tipologie di regolamento.

In base al modo con cui viene adottato, il regolamento può essere:

Convenzionale (o contrattuale):

  • quando viene predisposto dal costruttore e richiamato negli atti di vendita delle singole unità immobiliari.
  • quando viene approvato dall’assemblea dalla totalità dei condomini, oppure viene sottoscritto per accettazione da tutti i condomini con separati atti.

Il regolamento convenzionale vincola anche gli acquirenti che subentrano agli originari proprietari purché venga menzionato negli atti di acquisto oppure, secondo una tesi più restrittiva, a condizione che venga trascritto presso la conservatoria dei registri immobiliari.

Assembleare

Viene definito regolamento assembleare quello approvato nell’assemblea dei condomini con la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell’edificio. A differenza del regolamento convenzionale il regolamento assembleare può contenere esclusivamente clausole relative all’uso e al godimento delle parti comuni, ma non può disciplinare l’uso delle proprietà esclusive dei singoli condomini.

Contenuto minimo del regolamento condominiale.

Gli elementi minimi necessari da inserire nel regolamento sono indicati dall’articolo 1138 comma uno del codice civile:

  • identificazione del condominio con dati catastali, caratteristiche e altre informazioni utili per la esatta classificazione dell’edificio;
  • Regole sull’utilizzo delle parti comuni;
  • Disciplina della ripartizione delle spese;
  • Norme sul decoro del condominio;
  • Regole per la scelta dell’amministratore, per le deleghe dell’assemblea e ai consiglieri di condominio;

Violazioni

Le disposizioni del regolamento condominiale devono essere rispettate da chiunque abbia il possesso o la detenzione delle singole unità immobiliari. Il compito di far rispettare queste norme spetta all’amministratore che può inviare richiami ai condomini inadempienti, fino a comminare una sanzione che varia dai 200 agli 800 euro.

Tags

Fabrizio Gareggia

Avvocato iscritto all'Ordine degli Avvocati di Perugia - Laurea in Giurisprudenza conseguita presso l'Università degli Studi di Perugia con una tesi in Diritto del Lavoro sul tema "Il principio di non contestazione nel processo del lavoro - Cass. SSUU 761/2002". Esercita la professione legale nel proprio studio sito in Bastia Umbra (PG)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Ricevi ogni giorno le notizie più importanti

 

Comodamente su Messenger.

Il servizio è gratuito e puoi cancellarti quando vuoi.

Solo le informazioni che contano, niente pubblicità.