Guide Legali

Cosa rischia chi diffonde post di gruppi segreti su Facebook?

La diffusione non autorizzata di post privati integra i reati previsti dagli artt. 616 e 618 c.p.

AVVOCATO RISPONDE
Sono l’amministratore di un gruppo Facebook e alcuni mesi fa ho espulso un membro che non rispettava le regole della community e infastidiva gli altri iscritti. Oltretutto, in alcuni casi, ha offeso gli altri membri.
Dopo qualche tempo ho scoperto che tramite dei suoi amici compiacenti, che nel frattempo si erano iscritti nel mio gruppo, aveva pubblicato degli screenshot di post riservati agli iscritti del mio gruppo. Inoltre aveva pubblicato un video su YouTube insultando alcuni membri e facendo apertamente i loro nomi. Cosa posso fare?

Buongiorno.
Se il suo è un gruppo chiuso e la visibilità dei post è riservata agli iscritti, non si può diffonderli all’esterno senza autorizzazione.

La diffusione non autorizzata di messaggi privati integra il reato di violazione di corrispondenza (616 c.p.) e rivelazione del contenuto di corrispondenza privata (618 c.p.), senza considerare che il contenuto offensivo dei post pubblicati sul profilo del membro espulso dal gruppo. Se questo profilo non ha accesso pubblico, ma limitato agli amici del titolare del profilo, è configurabile il reato di diffamazione aggravata.

Per quanto riguarda il video nel quale sono presenti i nomi in chiaro è possibile richiederne l’oscuramento inviando un reclamo a YouTube, salvo poi agire penalmente e civilmente per tale condotta.

Saluti.


Fai una domanda all’Avvocato, E’ gratis.

[contact-form subject=”Avvocato risponde”][contact-field label=”Nome” type=”name” required=”1″][contact-field label=”Email” type=”email” required=”1″][contact-field label=”Messaggio” type=”textarea”][contact-field label=”Dichiaro di aver compreso le condizioni del servizio e presto il mio consenso al trattamento dei dati personali.” type=”checkbox” required=”1″][/contact-form]

Come funziona questo servizio?

Il servizio “AVVOCATO RISPONDE” non è una consulenza legale ed ha la funzione di consentire ai visitatori del sito Diritto.tv di segnalare questioni e contenuti dei quali si ritiene opportuna la trattazione in termini generali.

Il servizio è gratuito e viene garantita la privacy dell’utente con la riformulazione del quesito e la cancellazione totale dei dati immediatamente dopo la pubblicazione della risposta.

La risposta viene pubblicata di norma entro 48 ore, ma non viene data alcuna garanzia né sui tempi né sulla pubblicazione della risposta. In ogni caso l’argomento viene trattato in termini generali: per tale motivo non viene fornita alcuna garanzia sulla correttezza della risposta in relazione alla situazione particolare dell’utente il quale si assume ogni responsabilità in ordine all’utilizzo delle informazioni ricevute tramite il sito Diritto.tv

Tags

Fabrizio Gareggia

Avvocato iscritto all'Ordine degli Avvocati di Perugia - Laurea in Giurisprudenza conseguita presso l'Università degli Studi di Perugia con una tesi in Diritto del Lavoro sul tema "Il principio di non contestazione nel processo del lavoro - Cass. SSUU 761/2002". Esercita la professione legale nel proprio studio sito in Bastia Umbra (PG)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Ricevi ogni giorno le notizie più importanti

 

Comodamente su Messenger.

Il servizio è gratuito e puoi cancellarti quando vuoi.

Solo le informazioni che contano, niente pubblicità.